Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x

È fondamentale che le aziende comprendano il grado di danno potenziale e le perdite di entrate che possono causare diversi tipi di interruzioni nell'attività lavorativa.

Queste possono essere causate dall'uomo, disastri naturali, guasti tecnologici e altro ancora. Quasi ogni tipo di interruzione dell'attività provoca alcuni effetti diretti o indiretti sulla produttività di un'azienda, quindi il suo flusso di entrate.

È prudente identificare i problemi grandi e piccoli che possono influire negativamente su un'azienda e identificare alternative di backup prima di esaminarle.

La parte più critica della pianificazione della continuità è il supporto gestionale.

La Direzione deve essere convinta della necessità di un tale piano. Pertanto, per ottenere questo supporto è necessario un caso aziendale.

Il Business Case può includere vulnerabilità attuali, obblighi normativi e legali, stato attuale dei piani di recupero e raccomandazioni. La gestione si occuperà principalmente dei problemi di costi/benefici, pertanto sarà necessario raccogliere i numeri preliminari e valutare le potenziali perdite.

La decisione su come una società dovrebbe pianificare il recupero è puramente una decisione commerciale e dovrebbe essere trattata come tale.

Un'analisi dell'impatto aziendale è il fulcro della pianificazione della continuità operativa.

Le informazioni sull'impatto qualitativo e quantitativo dovrebbero essere raccolte e quindi correttamente analizzate e interpretate.

L'obiettivo è quello di vedere esattamente come un business sarà o possa essere influenzato da diverse minacce.

Gli effetti possono essere economici, operativi o entrambi. Queste informazioni possono essere raccolte tramite strumenti di indagine standard o questionari forniti alle persone più competenti all'interno dell'azienda. Ciò consentirà una comprensione più completa di tutti i possibili impatti sul core business.

Gli obiettivi generali dell'analisi dell'impatto aziendale sono i seguenti:

  • Identificare le funzioni aziendali più importanti necessarie per la sopravvivenza dell'azienda;
  • Identificare le risorse necessarie per le funzioni critiche;
  • Calcolare il tempo di inattività massimo tollerabile che l'azienda può sopportare per ciascuna risorsa;
  • Identificare vulnerabilità e minacce;
  • Calcolare il rischio di ciascuna minaccia;
  • Fornire soluzioni di backup e alternative.

Gli obiettivi principali di un piano di continuità operativa sono migliorare la reattività dei dipendenti in situazioni diverse, facilitare la confusione artificiale fornendo procedure scritte e la partecipazione alle esercitazioni e aiutare a garantire decisioni logiche durante una crisi.

Se i dipendenti sanno dove come muoversi in caso di qualsiasi emergenza, e hanno familiarità con quali compiti ci si aspetta da loro e su come eseguire queste attività, le persone in grado di prendere decisioni su come trattare correttamente con l'evento possono farlo in un modo più calmo e più controllato.

Questo può rivelarsi un elemento cruciale nella continuità aziendale.

A cura di Giancarlo Restivo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.