Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x

La pianificazione della continuità operativa può essere l'elemento che determina la vita o la morte di un'azienda.

Oggi, circa il 65% delle aziende non potrebbe rimanere in attività se dovessero essere chiuse per una settimana o più. Si stima che meno del 5% delle aziende sono veramente preparati a sopportare e sopravvivere a un disastro. Questi numeri sono migliorati dal 9/11/2001, il che ha portato molte aziende a prendere più sul serio la continuità aziendale e il disaster recovery.

Il Disaster Recovery si concentra su come sopravvivere a un’emergenza e cosa fare subito dopo una crisi. Questi piani sono in genere orientati alla tecnologia e si concentrano su come far funzionare la rete e i sistemi il più rapidamente possibile. 

Ma un piano di Business Continuity si occupa di mantenere in piena attività un'azienda e un business dopo una crisi e vi è molto di più da tenere in considerazione che l'apparato tecnologico. 

Sempre più aziende stanno sviluppando la Business Continuity nel loro ambiente a causa della crescente consapevolezza delle possibilità tragiche, ma anche a causa di nuovi requisiti normativi che implicano obblighi di gestione esecutiva per la responsabilità amministrativa. 

Come si sviluppa:

  • Pianificazione della continuità operativa e del disaster recovery: leadership della direzione, obiettivi e requisiti, analisi dell'impatto aziendale, team building e implementazione.
  • Alternative di backup: approcci hardware e software.
  • Recupero e test: strategie per eseguire il recupero, eseguire esercitazioni e tipi di test della pianificazione.
  • Risposta di emergenza: preservare beni e vite, ridurre e prevenire tentativi di frode, furti e atti vandalici.

 

A cura di Giancarlo Restivo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.